Neostudio nasce nel 2004 dall'esperienza di un gruppo di professionisti e con l'espressa finalità statutaria di supportare le società e gli enti nell'adozione ed efficace attuazione dei modelli di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/2001

Neostudio ed i suoi professionisti vantano documentate referenze nell'adozione dei Modelli di organizzazione, gestione e controllo ex D.lgs. 231/2001 con particolare riferimento all'ambito produttivo (industria, costruzioni e relative filiere), dei servizi (logistica, forniture ospedaliere, GDO) e delle utilities (rifiuti, energia ed infrastrutture, acqua, sanità, beni culturali).

I professionisti di Neostudio ricoprono incarichi quali componenti di Organismi di vigilanza e controllo, sono iscritti agli Albi dei CTU presso i tribunali di afferenza, sono costantemente impegnati in attività di formazione e ricerca anche a livello universitario (con pubblicazioni e monografie di risonanza nazionale) e sono chiamati quali relatori in convegni, seminari e master presso università, sistema confindustria ed ordini professionali.

Neostudio si propone di mettere a disposizione di tutti i soggetti interessati (aziende, ordini di professionisti, associazioni di rappresentanza, istituzioni) risorse relative agli aggiornamenti normativi e giurisprudenziali e approfondimenti sulle prassi esperienziali maggiormente rilevanti, forti delle attività di consulenza che continuamente impegnano i professionisti di Neostudio e delle collaborazioni in essere con università ed istituzioni.

Riteniamo fondamentale operare in sinergia con le società e gli enti in modo da unire ai vantaggi della conformità normativa un incremento dell'efficienza nella gestione delle attività aziendali, evitando una eccessiva burocratizzazione fine a se stessa.

In quest'ottica miriamo ad operare, dove opportuno, coordinandoci non solo con le funzioni aziendali ma anche con i soggetti esterni (es. consulenti amministrativi e legali) che supportano le società ed enti seguiti.

La metodologia da noi utilizzata comprende la "gap analysis", che permette di valorizzare le procedure, formalizzate o meno, presenti in azienda e attribuire alle stesse anche un valore di difesa legale: a tal fine nel nostro gruppo di lavoro sono presenti le competenze e, dove utile, le qualifiche necessarie per poter analizzare, e Raccordare con il modello di organizzazione, gestione e controllo ex D.lgs. 231/2001, le procedure ed i sistemi di gestione, certificati e non, eventualmente presenti nelle società ed enti seguiti.